Anche quest’anno il Commissario europeo per l’Agenda Digitale, Neelie Kroes, ha indetto la gara per i migliori esempi di eInclusion, dedicati agli individui e alle piccole organizzazioni (A) e a quelle di grandi dimensioni (B) che contribuiscono alla alfabetizzazione e professionalizzazione digitale e all’eliminazione del digital divide.

I premi si distinguono in ”I’m part of It” (ne faccio parte, ho ricevuto vantaggi dalla inclusione digitale) e”Be part of It” (per i campioni, cioè coloro che con i loro progetti hanno fornito un evidente contribuito alla eInclusion).

Per maggiori informazioni e per registrarsi: http://www.e-inclusionawards.eu/about-the-awards/