Nel processo di sviluppo di un’applicazione Web, è di fondamentale importanza pensare alla sua accessibilità in ogni fase del ciclo di vita ; in ogni momento, dalla specifica dei requisiti fino alla manutenzione del sito, il continuo confrontarsi con il livello di accessibilità e di qualità raggiunto è un’attività che deve rientrare nell’ordinario, mentre invece troppo spesso si avvia una fase di valutazione quando è oramai troppo tardi.

Il rischio è di incaponirsi a navigare a vista in mari tumultuosi e non facili da padroneggiare, mentre invece serve il continuo conforto di una “bussola”, la valutazione dell’accessibilità appunto.

Proviamo a riassumere in maniera schematica le principali motivazioni che dovrebbero indurci a sviluppare siti accessibili ed a valutarne il livello di fruibilità.

Perché valutare l’accessibilità?

  • Motivazioni etiche: sviluppare siti accessibili è “giusto”
  • Motivazioni economiche: sviluppare siti accessibili può rivelarsi anche conveniente
  • Lo richiede la Legge Stanca, limitatamente alle PA (art. 3)

Quando valutare l’accessibilità?

  • Durante la fase di sviluppo
  • Prima della pubblicazione, nella fase di testing
  • Dopo la pubblicazione, in fase di aggiornamento e manutenzione…

Insomma, l’accessibilità va valutata sempre, e soprattutto seguendo una metodologia corretta che possiamo riassumere introducendo il concetto di “ciclo della valutazione”.

Il ciclo della valutazione

Il ciclo della valutazione prevede una serie di step ciascuno dei quali risulta necessario, nessuno dei quali risulta sufficiente.

L’unico modo per ottenere responsi attendibili è percorrere il ciclo per intero, magari in momenti diversi del ciclo di vita dell’applicazione Web, ma se da una parte è vero che la validità (grammaticale e semantica) del codice ha un valore innegabile, è anche vero che è praticamente inutile parlare di accessibilità se la si riduce ad un “fatto tecnico” e se ci si dimentica che un sito Web è costruito per essere visitato dagli utenti, e che il loro apporto in termini di collaudo e di feedback è fondamentale ai fini della corretta valutazione.

Il ciclo della valutazione, quindi prevede quattro fasi:

  • Validazione del codice
  • Validazione semi-automatica
  • Analisi dell’esperto
  • Analisi con l’utente